Amakorà

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

 

                                                                                                                                                   

 

USCITO L'ATTESISSIMO SINGOLO
VIENI E BALLA
CLICCA PER VEDERLO



L' ossessione di apparire esibendo la propria immagine è diventata il fulcro di questa società malata.
I social media hanno offerto la possibilità di indossare maschere che oscurando la nostra identità disegnano una vita illusoria lontana dalla realtà.
Un mondo di "tanti paruoli chi paranu pagghjia" in cui ci si perde "cuomu a na gugghjia" e ci si abbandona dentro una "reggia" costruita sull'apparenza e il nulla autentico.
Finché tutto crolla e la vita si riprende la vita utilizzando la purezza della musica e il respirare a pieni polmoni nella natura sincera.


 


 
 


CLICCA QUI PER GUARDARE





CLICCA PER GUARDARE



TUTTO INESORABILMENTE DIVENTA MUSICA

La musica batte il tempo della vita, ogni istante può essere ricondotto al preciso momento di un ricordo grazie ad una melodia. Tutto può concepire della musica, così in ogni angolo del mondo in base alla propria etnia, in base alla propria cultura, si producono dei suoni diversi. In Calabria la musica popolare per eccellenza è la tarantella; fatta da ritmi e balli contagiosi, da suoni quasi psichedelici, e da canti che parlano di luoghi, di amori ma spesso più semplicemente parlano di noi e di quello che siamo stati.

LA MUSICA È LA NOSTRA VOCE
La riscoperta delle tradizioni e di usi e costumi, ma soprattutto , la riproposizione di tutto ciò, non è semplice, ancora più difficile è farlo a favore delle nuove generazioni. La cosa che può senz’altro aiutare questo cammino è la musica, così danzando sulle parole di Wagner “ Là dove si arresta il potere delle parole, comincia la musica” è iniziato il nostro lavoro.

Nella musica che facciamo cerchiamo di inserire qualcosa di nuovo che non si fermi ai suoni ma anche dare un nuovo valore ai testi. Così partendo dal nostro primo album "Sognu"  spendiamo molto per trattare nuovi argomenti che difficilmente trovano spazio nella musica popolare.  Esempio lampante nel brano Sognu, dove il sogno/desiderio dell'uomo trova il suo spazio "di longa via ti vinna cercandu". Nel medesimo disco troviamo "U Paisi" che portò alla ribalta il gruppo, il testo è di un' intensità unica e già la prima strofa ci regala poesia dialettale pura "vidu sacrifici di na vita 'mpastati cu cimientu diventari casa".
In "Viva Sta Vita" si prosegue su quella linea già tracciata e la gioia di vivere si esprime tutta nel brano che dà il nome all' album. Apprezzatissima dal pubblico "Pe Tia" dove le parole e la musica sono un' unica cosa che pervadono dolcemente le orecchie di chi l'ascolta.
Nell'ultimo singolo VIENI E BALLA si mette in risalto il mondo social e la sua ossessione all'apparire.

Torna ai contenuti | Torna al menu